Don Natale, a 95 anni vicino gente sisma

Celebra messa anche due volte a settimana a San Giorgio, frazione di Cascia colpita dal terremoto; ha 95 anni compiuti il giorno di Natale e gli hanno appena rinnovato la patente di guida ma non sempre se la sente di mettersi al volante, e quindi ha chiesto a Maria, la signora polacca che lo assiste nelle faccende, di iscriversi a scuola guida. "Voglio stare tra la mia gente - dice - e quindi devo raggiungerla". Lui è don Natale Rossi, il parroco più anziano della diocesi. E' uno dei tanti sfollati del sisma, la sua casa è stata lesionata, al punto che in un primo momento la diocesi ha pensato di accoglierlo in una struttura di Roccaporena, dove nacque Santa Rita e lì è rimasto per qualche mese. "Ma non era possibile continuarci a vivere - racconta all'ANSA don Natale - perché ogni domenica e non solo, ero costretto a fare 30 chilometri in auto per dire messa a San Giorgio". Adesso è tornato, avendo ottenuto una casetta Sae. "La mia vita è qui - sottolinea -, tra i miei parrocchiani".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Messaggero
  2. Il Messaggero
  3. Corriere di Rieti
  4. Corriere di Rieti
  5. Corriere di Rieti

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Colli sul Velino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...